4 giorni a Madrid – Parte Prima

trave887466 views

Madrid o Barcellona?

 

Molti amici ci consigliavano Madrid altri invece Barcellona, creandoci molta confusione in testa. I giorni passavano, la voglia di partire aumentava sempre di più, fino a quando un mattino messi con le spalle al muro dal tempo decidemmo di prenotare per Madrid.

Partenza da Bergamo – Orio al Serio in direzione Madrid con Ryanair.

Dopo un volo di circa due ore, all’interno dell’aeroporto fu possibile comprare l’abbonamento del turista con il quale è consentito prendere tutti i mezzi pubblici nell’area urbana più il collegamento da e per l’aeroporto. Prendemmo subito la metropolitana per dirigerci verso la stanza che avevamo prenotato in pieno centro, in Plaza del Sol.

Noi abbiamo soggiornato presso “Hostal Comercial“, un hostello molto pulito con proprietari gentili e disponibili per qualsiasi esigenza. Non possiamo che consigliarvelo per soggionare qualche giorno a Madrid.

La nostra permanenza nella capitale Spagnola fu di 4 giorni, ma l’ingrediente principale di questo viaggio sono state le lunghissime camminate che ci accompagnarono per 56km.

Fin dal nostro arrivo decidemmo di girovagare a piedi tra le vie adiacenti a Plaza del Sol, fino a raggiungere l’imponente “Catedral de Santa Maria la Real de Almudena” più comunemente conosciuta come “Catedral de la Almudena” principale luogo di culto della capitale, consacrato da Papa Giovanni II nel 1993, situato nella centrale Plaza de la Armeria, su cui si affaccia il Palazzo Reale.

Il bellissimo Palacio Real de Madrid è ancora oggi residenza ufficiale dei Re spagnoli. La ricostruzione di questo palazzo risale al 1735 ad opera di Filippo Juvara, ma alla sua morte fu portata a termine da Giovanni Battista Sacchetti.

L’edificio rispecchia molto gli stili dell’artista italiano Bernini.

IMG_9701

Dopo questa camminata nell’arte decidemmo di goderci un buon pranzetto in un ristorante situato nella Plaza Mayor. Purtroppo non ricordiamo il nome, ma quello che lascia stupiti è la bontà dei piatti di pesce, in particolare dei calamari, serviti anche nei panini “bocadillos de calamares”, in una città che di pesca non vive.

IMG_9672

Plaza Mayor riserva delle caratteristiche tipiche dei paesi del Nord Europa, costruzioni che fanno da cornice ed al centro una statua ritraente Filippo III della dinastia degli Asburgo.

Questa piazza presenta due facce giorno e notte; il giorno caratterizzato da turisti, artisti di strada, bar e ristoranti aperti, la notte invece è un punto di ritrovo per i senza tetto, dove possono trovare un pasto offerto dai volontari, i ristoranti sono chiusi e le luci spente.

La sera tipo degli spagnoli passa in compagnia degli amici in “Plaza”, dove poter chiacchierare in tranquillità e bere una “Cerveza”.

Se cercate un posto dove fare colazione a Madrid, all’uscita della stazione della metropolitana Sol c’è un ottima pasticceria, da dove, fin dalle prime ore del mattino, proviene un invitante profumo di dolci, brioches e torte appena sfornate. Un posto ideale dove trascorrere la mattinata è la famosissima Gran Via dove si trovano negozi di tutti tipi e gusti, dalle famosissime H&M e Rolex fino ai negozietti dell’artigianato.

Non potrete andar via da Madrid senza aver assaggiato il buonissimo Bocadillo de Jamon Serrano, un ottimo panino con il prosciutto crudo tagliato al coltello, pasto semplice che può essere acquistato facilmente in uno dei tanti “baracchini” distribuiti per la città, ideale per coloro che non vogliono fermarsi in un ristorante.

Nel pomeriggio ci incamminammo verso la Fuente de Cibeles, nella Plaza del Cibeles dove è situato il bellissimo Palacio de Comunicaciones, una struttura che lascia a bocca aperta, anche perchè è quasi impossibile non vederlo viste le dimensioni e la sua caratteristica forma ricurva, oggi viene utilizzato come sede del comune.

IMG_9715

Da questo punto della città si diramano: Calle de Alcalà dove si trova la bellissima Puerta de Alcalà, che anticamente rappresentava il vero e proprio l’ingresso nella città; oppure i viali di Recoletos e del Prado dove trovare il famosissimo Museo del Prado.

IMG_9725

Se siete intenzonati a visitare il Museo del Prado nel tardo pomeriggio l’ingresso è gratuito. Ovviamente, tutte le persone cercano di approfittare di questa offerta e quindi appena arrivati ci accorgemmo che la fila di persone girava intorno all’isolato e quindi non avremmo fatto in tempo ad entrare per questo, a malincuore, decidemmo non visitarlo.

IMG_9741

Il racconto di questa magnifica città continua qui…

Leave a Response