4 Giorni a Madrid – Parte Seconda

trave887661 views

… Il nostro viaggio per Madrid continuò ancora per due giorni.

Se vi trovate a Madrid dovrete assolutamente dedicare un giorno all’arte, noi abbiamo visitato il museo de Reina Sofia dove sono custodite le opere di grandi artisti come Pablo Picasso, Salvador Dalì, Joan Mirò ed Andy Warhol.
 Qui è custodito uno dei quadri di Picasso più famosi: il “Guernica”; quadro rappresentante la guerra civile Spagnola nella prima metà del ‘900; un quadro che occupa un’intera parete, e che per questo crea molta suggestione nel visitatore.
Furono molte altre le opere che potemmo vedere, nei vari piani del museo, ma alla fine del percorso, all’ultimo piano si trovano le opere di arte contemporanea, che in noi non hanno suscitato grande interesse.
A pochi passi da questo importantissimo museo si trova la stazione Atocha, stazione molto comune per la struttura esterna, ma internamente è molto particolare in quanto presenta un “foresta” con diversi tipi di vegetazione e fauna, da uccelli a targarughe.

 

Madrid-Atocha

Se volete scoprire il lato culinario di Madrid, dovete recarvi al Mercado de San Miguel, dove è possibile assaggiare piatti di ogni tipo dalla famosissima Pizza fino ai piatti tipici Spagnoli come assaggi di Paella sia di carne che di pesce, nachos, churros, tortillas e tanto altro ancora.

Avendo già assaggiato la Paella di pesce, noi optammo per provare quella di carne. Una variante che vale la pena assaggiare.

Ultimo giorno, check-out entro le 10:00; volo del ritorno alle 19:50; due orari poco compatibili tra di loro, girare tra le vie di Madrid con la valigia? Fattibile, ma molto scomodo, in più arrivò anche la pioggia a metterci in difficoltà.


Non avendo il meteo dalla nostra parte, decidemmo di abbandonare il centro di Madrid, sempre dopo aver mangiato l’ultimo Bocadillo de Jamon Serrano, e di dirigerci verso il famosissimo Santiago Bernabeu, stadio del Real Madrid. Non essendo proprio appassionati di calcio decidemmo di non visitarlo al suo interno, ma pagando 19 euro si può entrare e vedere uno degli stadi più famosi del mondo.

IMG_9761
Dopo il viaggio in questa città iberica quello che ci rimase nel cuore fu l’allegria, la vivacità, disponibilità e bontà d’animo degli spagnoli che abbiamo incontrato tra le strade di Madrid.

Per il momento non sappiamo rispondere alla domanda iniziale, ma speriamo presto di visitare Barcellona e dare la nostra opinione…

Leave a Response