7 motivi per passare una vacanza a Pantelleria

Travel Coast To Coast150 views

Pantelleria è un isola nel cuore del Mar Mediterraneo, in provincia di Trapani. Dista 80km, dalla costa Siciliana,   mentre da quella Tunisina circa 70km, infatti quest’ultima in giornate di cielo terso è visibile ad occhio nudo. Pantelleria è un isola di origine vulcanica, costituita da colate laviche di colore scuro e per questo il suo nome deriva da “perla nera del Mediterraneo”; già dall’aereo ci si accorge che sono molte le zone in cui il colore predominante è il nero, ed è proprio qui che sono ancora visibili le ultime colate laviche. Pantelleria, viene chiamata anche “isola del vento”, molti infatti la conoscono con questo secondo nome.

Non sappiamo se sia una leggenda o la verità ma dicono che anche il vento soffia quasi tutto l’anno, rendendo così anche l’estate meno torrida. Onestamente noi abbiamo trovato caldo torrido e non abbiamo mai sentito neanche un soffio di vento, probabilmente siamo andati in un periodo dell’anno sbagliato…. Magari qualcuno più esperto di noi ci saprà dare qualche indicazione più precisa!

Pantelleria è raggiungibile dalla Sicilia con traghetti che partono da Trapani e Mazara del Vallo, oppure è collegata via aereo con voli di linea dai principali aeroporti italiani.

Nel caso decidiate di visitare Pantelleria vi vogliamo dare qualche consiglio, per convincervi al 100% di prendere l’aereo e godervi questo meraviglioso posto:

1. Arco dell’Elefante

L’Arco dell’Elefante è situato a Cala Levante ed è una delle più belle attrazioni dell’isola in quanto unica nel suo genere. Si tratta di una sorta di faraglione la cui forma assomiglia a quella della proboscide di un elefante.

Cala Levante è una delle discese al mare più facili e raggiungibili da grandi e piccini, a nostro parere è la cala più bella dell’isola, soprattutto nel tardo pomeriggio quando potrete fare un bagno in piena tranquillità con il calare del sole.

2. Lago Specchio di Venere

Sono pochissime le isole al mondo che al proprio interno hanno un lago… Beh Pantelleria è una di quelle, e non ha un classico lago, bensì lo “Specchio di Venere”, un lago naturale di origine vulcanica alimentato dalla pioggia e da sorgenti termali al suo interno. Qui potrete fare il bagno nelle acque sulfuree, la temperatura dell’acqua è intorno ai 40° C e lungo le sue sponde potrete fare i fanghi naturali. Anticamente il lago di Venere era il cratere di un vulcano situato nella contrada di Bugeber.

Oltre al Lago Specchio di Venere, sono molte le zone termali sull’isola come Cala Gadir, la grotta sauna naturale di Benikulà, Nikà e la grotta di Scauri porto.

3. Montagna Grande

Dal lago alla montagna, su quest’isola non manca proprio nulla. La Montagna Grande, situata nel centro di Pantelleria, raggiunge un altezza di circa 800m slm. E’ raggiungibile dalla contrada di Sibà, una volta giunti sulla cima di questo cono vulcanico potrete vedere le coste della Sicilia nelle giornate di cielo limpido. Nel Parco Nazionale della Montagna Grande si possono trovare diversi boschi di lecci e pini marittimi fino a piccoli arbusti di profumi ed essenze come rosmarino, origano, finocchio e menta. Tra i numerosi sentieri della Montagna Grande potrete anche trovare le Favare, vapori solfurei che fuoriescono dal terreno.

4. Faraglione di Cala Tramontana

Il Faraglione divide le due Cale piu belle dell’isola Cala Tramontana da Cala Levante, infatti nella in questa foto è stato ripreso da Cala Levante. Il Faraglione è raggiungibile tranquillamente a nuoto, ricordatevi che sull’isola maschera e boccaglio sono d’obbligo perchè potrete ammirare la bellezza dei fondali Panteschi.

5. Il cibo

Come vi abbiamo già anticipato, a Pantelleria non manca nulla. E non può mancare anche qui il buon cibo, non dimentichiamoci che ci troviamo sempre in Sicilia. Il passito, i capperi o il bacio pantesco sono solo alcune delle specialità che vengono prodotte e che vi consigliamo di provare una volta atterrati o sbarcati.

Prima di lasciare l’isola ricordatevi di comprare una bottiglia di Passito di Donna Fugata, il migliore di Pantelleria.

6. Archeologia

Ebbene si, anche in un’isola nel bel mezzo del mar mediterraneo si possono trovare scavi archeologici attualmente in restauro come l’Acropoli di S.Marco e Santa Teresa, dove sono ancora ben visibili i resti di epoca Romana.

7. Colate Laviche

Come vi abbiamo anticipato all’inizio, Pantelleria è un isola di origine vulcanica e sono molti i vulcani al suo interno. Spesso girovangando per l’isola vi troverete circondati da intere pareti di pietre e rocce nere che giungono fino al mare, queste sono le colate laviche ancora visibili ad occhio nudo. Nella Contrada di S. Vito potrete vedere il cratere di un piccolo vulcano ormai spento da moltissimi anni.

Se amate la tranquillità, l’avventura e il mistero questa è l’isola che fa per voi. Per fare un bagno al mare non sempre sarà semplice da raggiungere, ma quando vi immergerete nelle acque blu del mare Pantesco ogni fatica ne sarà valsa la pena.

Leave a Response